L’ITALIA “CATTIVA” – Premio Erode al DDL Sicurezza

Maggio 19, 2009 alle 8:28 PM | Pubblicato su Senza categoria | Lascia un commento

da arciragazzi.it

Il Consiglio Nazionale dell’Arciragazzi esprime la sua ferma contrarietà riguardo le norme introdotte dal DDL Sicurezza in relazione ai migranti e osserva con orrore le vicende innescate dai respingimenti degli immigrati di questi giorni, nonché le irrealistiche, quanto fuori dal tempo e dalla realtà dichiarazioni circa l’opposizione ad una Italia multietnica.

Ferisce che tutto questo accada nel ventesimo anno dei Diritti dei Bambini, promulgati dall’ONU nel 1989 e che il nostro Paese ha ratificato proprio nel maggio di 18 anni fa.

Come associazione educativa impegnata nella difesa dei Diritti dei Bambini, e quindi dell’Uomo, l’Arciragazzi non può non sottolineare il gigantesco passo indietro che si sta compiendo.Il rispetto per la Persona Umana viene considerato accessorio e secondario, schiacciato da una propaganda sulla cosiddetta “sicurezza” che niente ha a che vedere con i Diritti e i Doveri dei singoli o sulla Legalità, che non pone al centro dell’attenzione la costruzione di una Comunità responsabile, che esalta invece la diffidenza, la paura dell’altro da sé, proponendo nel contempo irrealistici quanto pervasivi modelli mediatici improntati al successo individuale e all’egoismo.

La vicenda del DDL Sicurezza, dei respingimenti, della “paura” della società multietnica propone un’idea di Italia “cattiva”, che vuole essere non solo “forte” ma anche “spietata”, ovvero con evidenza “senza pietà”. Il reato di immigrazione clandestina e le norme connesse al DDL Sicurezza saranno di fatto causa di sofferenze personali di bambine e bambini, perché la possibilità per i genitori di essere denunciati non potrà non tradursi nell’aumento dell’invisibilità dei minori nelle nostre città, nelle scuole, nelle comunità. I respingimenti dei migranti coinvolgono anche un numero significativo di minori, spesso piccoli o piccolissimi e di donne, che sono alla mercé delle più terribili conseguenze dei lunghi viaggi per sfuggire a condizioni di vita infami, a guerre, in cerca di un futuro migliore. Non si tratta, quindi e purtroppo, solo di chi richiede Asilo ma anche del Diritto di ciascuno a muoversi e spostarsi nel mondo alla ricerca di migliori condizioni di vita e del Dovere di accoglienza che attiene tutti noi.

L’opposizione ad una società multietnica, per quanto incredibilmente inefficace e inutile, svela intenti che in altro modo non si possono chiamare se non razzisti. Le vicende di questi giorni raggiungono, purtroppo, l’obiettivo di proporre una Italia “cattiva”, come peraltro proclamato pubblicamente. Arciragazzi non può sottoscrivere questo approccio e quindi auspica che la società civile tutta abbia uno scatto di orgoglio e non si faccia deprimere dall’evidente mancanza di umanità della Politica Italiana nel suo complesso, che riduce persone vere, in carne ed ossa, a “oggetti di dibattito”, dimenticandosi il nostro dovere “di adulti” – di tutti gli adulti – di costruire comunità plurali, accoglienti, integrate, solidali e di educare i bambini e i ragazzi, senza alcuna distinzione, sulla base di questi valori.

Non vorremmo che in un futuro non lontano, qualora l’ONU o qualche Organizzazione Non Governativa Internazionale desse vita ad un provocatorio “Premio Erode”, l’Italia ne detenesse il triste primato.

Pubblicità

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: