appello per Rebeldia

gennaio 23, 2011 alle 11:24 am | Pubblicato su Senza categoria | Lascia un commento

Non c’è due senza tre…
Il 27 gennaio alle 7:00 tutti a Rebeldía.

 

Il 27 gennaio alle 9 l’ufficiale giudiziario tornerà per la terza volta in via Cesare Battisti per sgomberare definitivamente il Progetto Rebeldía con l’intervento della forza pubblica.

Nonostante la riapertura delle trattative con il Comune e l’individuazione di un nuovo spazio che permette di conciliare le esigenze dell’amministrazione con quelle del Progetto, la Sviluppo Pisa – la società che possiede gli spazi di via Battisti e che è stata creata ad hoc dal Comune per gestire il progetto Sesta Porta – non sembra avere alcuna intenzione di rinviare un evento che infliggerà un duro colpo alla tradizione democratica di Pisa.

Rispondere con uno sgombero forzato alla massiccia presenza della cittadinanza pisana al presidio del 15 gennaio scorso in difesa del Progetto Rebeldía non potrà infatti che essere letto come un fallimento della politica, quella politica “dei palazzi” che è sempre più lontana dai cittadini, forse perché troppo occupata nelle speculazioni edilizie per dare ascolto ai reali bisogni della popolazione che la politica dovrebbe soddisfare e tutelare.

Ma il Progetto Rebeldía non assisterà inerte al tentativo di distruggere uno dei pochi spazi di autentica democrazia rimasti in città e ancora una volta chiede a tutte le persone, i gruppi e le associazioni che ci sono stati accanto in questi giorni di esserci accanto di nuovo, manifestando con la loro presenza il 27 gennaio in via Battisti la convinzione che i valori di socialità, partecipazione e solidarietà incarnati dal Progetto Rebeldía sono valori da difendere e sostenere per il bene di tutti.

Resisteremo allo sgombero con le modalità che da sempre ci appartengono, in modo passivo e non violento, perché crediamo fermamente che siano la politica e il dialogo, e non il ricatto e la violenza, a dover caratterizzare i rapporti tra i cittadini. La vostra presenza dentro o fuori dai cancelli di via Battisti* darà ancora più forza a questa convinzione, aiutandoci ad affrontare con serenità questo momento, e facendo risaltare ancora una volta l’importanza che l’esperienza del Progetto Rebeldía ha ormai assunto nella nostra città. Da parte nostra documenteremo tutto, con videocamere e macchine fotografiche, per tutelare noi e chi sarà al nostro fianco da eventuali colpi di testa delle forze dell’ordine, ormai purtroppo assai frequenti. Perché Rebeldía è stato, è e sarà sempre un luogo pubblico e aperto, uno spazio in cui si tengono alla luce del sole dibattiti, feste delle comunità migranti, cene sociali, percorsi di arrampicata, concerti, lezioni di italiano, giochi per bambini e tanto altro ancora.

Il 27 gennaio davanti ai cancelli di via Battisti si gioca una partita decisiva per il tessuto sociale pisano: se vincerà la chiusura davanti alle legittime richieste di socialità, partecipazione e solidarietà promosse dal Progetto Rebeldía, saranno sconfitti anche a Pisa i valori fondanti della nostra democrazia.

È per questo che il 27 gennaio vi chiediamo di essere con noi.

Perché Rebeldía è un bene comune, un bene da difendere, di tutti e per tutti.

Giovedì 27 gennaio alle 7:00 difendi Rebeldia!

 

*Chi vuole partecipare al presidio che si terrà ai cancelli potrà ricevere informazioni sul da farsi domenica 23 in via Battisti alle 21:00.

 

Pubblicità

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: